lunedì 7 novembre 2016

"I VIZI DANTESCHI. DAI CODICI AI MANGA". CONFERENZA A CAORSO, 12 NOVEMBRE, ORE 16



di FRANCESCO GALLINA








Dai codici miniati del ‘300 fino ai manga giapponesi, l’Inferno di Dante è stato fonte di ispirazione per illustratori ed artisti di ogni tempo, che lungo questi 700 anni hanno onorato il capolavoro del Sommo Poeta attraverso espressioni e stili diversi. La conferenza, a cura del medievista Francesco Gallina, ha lo scopo di proporre alcuni dei passi più affascinanti della prima cantica della Divina Commedia, accompagnati dalle opere di artisti più o meno conosciuti del panorama internazionale: da Sandro Botticelli a William Blake, da Gustave Doré ad Amos Nattini, fino a Go Nagai e oltre. Un viaggio fatto di tinte fosche, ma anche di irresistibili parodie.


L’incontro, patrocinato dal Comune di Caorso e dal Comitato di Cultura caorsano, è rivolto al pubblico di ogni età. Modereranno la conferenza le prof.sse Patrizia Vallavanti e Francesca Forelli. Vi aspettiamo all'interno della Rocca Mandelli, Piazza della Rocca, 1° piano - destra, il 12 novembre alle ore 16.






Francesco Gallina ha 24 anni e vive a Parma. Nel 2016 riceve la Laurea in Filologia Moderna con una tesi dal titolo Sotto bella menzogna. Influenze eterodosse e catare nel 'Convivio' e nella 'Commedia' di Dante Alighieri: il lavoro di ricerca si posiziona primo in classifica al Premio La Ginestra, e sarà pubblicato nel 2017. 
Nel 2015 la tesi triennale La poetica musicale nel Decameron vince il Premio Casentino, fondato da Carlo Emilio Gadda e ora presieduto dal prof. Silvio Ramat, ed è pubblicata per i tipi della Helicon. 
Dal 17 aprile al 17 maggio 2014 è stato candidato al DANTE D'ORO dell’Università Bocconi di Milano.
Blogger e autore di opere di poesia, narrativa lunga e breve con preferenza per il genere giallo e storico, ha ricevuto numerosi riconoscimenti letterari a livello nazionale ed internazionale . 
È autore di articoli e saggi accademici su letteratura, poesia, filosofia e arti dello spettacolo.