giovedì 29 dicembre 2016

OLTRE 100.000 VISUALIZZAZIONI. AUGURI DA #BUSILLISBLOG



di FRANCESCO GALLINA





Del 2017, le certezze sono poche. Nuove turbolenze esistenziali si stagliano all'orizzonte. L'incarico di ricoprire una cattedra liceale, a 24 anni, è stata una conquista non scontata: è giunta inaspettata, un mese fa. Inaspettata come queste 100.000 visualizzazioni. Solo a luglio festeggiavo con voi, a un anno dalla sua fondazione, le 55.000 visualizzazioni di #busillisblog, questa strana creatura fatta di poesia, arte, parmigianità, storia, filosofia e tante golose curiosità legate al mondo della cultura. Passati cinque mesi, eccoci a un nuovo importante traguardo. 
50.000 visualizzazioni in cinque mesi significa una media di 10.000 lettori mensili.

Questo post è dedicato a tutti voi che, casualmente o sistematicamente, sostenete questo progetto con le vostre letture, la vostra partecipazione, i vostri dibattiti, la vostra presenza e, soprattutto, le vostre condivisioni. Non possono essere ringraziamenti patriottici, o perlomeno non possono esserlo del tutto, perché di 100.000 visitatori, 80.000 provengono dal territorio italiano, ma la vera sorpresa sono i restanti 20.000. Siete meno, certo, ma voi, voi che leggete dagli Stati Uniti, Francia, Germania, Russia, Regno Unito, Svizzera, Spagna, Irlanda, Bulgaria, voi, proprio voi, avete reso #busillisblog internazionale.

E quindi... grazie, thanks, merci, danke, spasibo, grasias a tutti voi! Voi che avete apprezzato le bellezze parmigiane, voi che avete giudicato originale il taglio e lo stile degli articoli, voi che frequentate assiduamente la rubrica settimanale Un poeta a caso, ma non troppo, voi che siete capitati accidentalmente e vi siete affezionati, voi che ci siete capitati per caso, voi che ci avete dato solo una sbirciata, voi che mi avete contattato su Facebook per conoscermi e avere consigli di lettura e di viaggio. Voi che, insomma, avete avuto fiducia in me.

Ecco la TOP 10 degli articoli più letti in assoluto:












Il futuro di #busillisblog è un... busillis. Qualche gradino è stato salito. Nuove collaborazioni sono iniziate: ad esempio, sono curatore della pagina culturale del quotidiano online Il caffè quotidiano, dove nella mia 'Drogheria dell'Arte' potrete trovare, ogni settimana, pagine dedicate all'arte parmigiana (e non solo): http://www.ilcaffequotidiano.com/drogheria-dell-arte/

Salire per il solo gusto di salire non ha alcun senso, a meno che non si voglia salire sulle spalle dei giganti per prendere coscienza della nostra Civiltà e imparare a rialzarsi dagli errori, propri e della Storia. E su quelle spalle, robuste e possenti, ammirare i frutti migliori dell'umanità, punti imprescindibili per guardare avanti, verso l'orizzonte. E proprio da quei punti, #busillisblog ha iniziato la propria esistenza. Concludevo così il post n.1:  

Non ho la più pallida idea di quali pieghe prenderà questo blog, ma puntualmente offrirà spunti di riflessione, analisi, snack o trucioli di pensiero su problemi attuali, legati a persone di cui valga la pena spendere due parole, critica letteraria, poesia, teatro, cinema, storia, viaggi, scuola, filosofia. E, se sbatterò la testa contro uno spigolo, anche di fashion, talk show e scie chimiche; ma dovrei sbatterla forte, molto molto forte. Dev'essere successo anche a Euclide quando scrisse che "un punto è ciò che non ha parti". Non scherziamo! I punti non solo hanno parte, ma anche arte.

Punto. O forse no.


(buon 2017!)