sabato 29 agosto 2015

SE QUESTA È UNA POESIA: UNA SERIA PROVOCAZIONE



di FRANCESCO GALLINA




Honoré Daumier, Il poetastro, 1842


Se io scrivo
parole a casaccio così come sto facendo
cacciando a capo parole
(come vengono vengono, tanto la metrica chi la sa più!)
senza nemmeno
aver letto nella mia insulsa vita
uno straccio di poesia,
senza nemmeno sapere che cos'è la poesia
molti crederanno che
io sia un
poeta, solo perché caccio a capo le parole.
Ma si sbagliano di grosso.
In realtà sto solo scrivendo
una ciofeca, ma è un tabù
dirlo, quindi... siamo tutti
poeti, che bello!



[AVVERTENZA: sono state indegnamente maltrattate sillabe durante la composizione di questo post. Post, non poesia, appunto.]