lunedì 2 maggio 2016

GLI INDICI ALZATI DELL'ISIS E IL PLATONISMO 2.0



di FRANCESCO GALLINA






Guardate attentamente questa foto. Vi sono in posa quattro bambini, rispettivamente di 2, 4, 6 anni, più un quarto a destra di cui non si conosce bene l'identità. Si tratta dei tre figli di Alice Brignoli, italiana della provincia di Lecco sposatasi con il marocchino Mohamed Koraichi. Da un anno e mezzo latitano, molto probabilmente in Siria, per vivere a contatto con gli adepti alla jiahd, cioè gente che ci vuole morti. Perché lo dicono loro? No, perché lo dice Allah, anzi, lo impone, lo ordina, in qualità di Padre despota e tirannico. Per loro siamo impuri perché miscredenti. Non perché non crediamo in Dio, ma più esattamente perché non riconosciamo le leggi del loro Dio, leggi assolute, cioè sciolte da qualunque limite umano e trascendente. 

La foto è utile a smascherare due miti. Uno vorrebbe, da Rousseau in poi, che i bambini siano angeli puri e incontaminati, in parole spicciole, bravi ragazzi. Basterebbe entrare in una qualsiasi aula di scuola elementare per capire che i bambini sono perlopiù discoli (salvo rare eccezioni), ma questa foto è definitiva. I bambini non sono necessariamente buoni. O meglio, quelli nella foto sono buoni per Allah, non per noi. Non è relativismo: è buon senso. A meno che, anche noi, non intendiamo in termini buonisti il "Porgi l'altra guancia". Per il resto, questi sono bambini concretamente cattivi, perché vogliono il male dell'altro. E capiscono perfettamente quello che fanno, diversamente da quel che vorrebbe certa psicologia.

Perché ci odiano? Perché sono stati indottrinati. E qui smascheriamo l'altro mito. Quello nella foto è l'effetto di una cultura, o Cultura, che dir si voglia. Con questo intendo dire che quando dal pulpito di politici e opinionisti sentiamo proferire parole di elogio alla cultura, ecco, bisogna capire di quale cultura si tratta. Anche i nazisti avevano una cultura, ed era la stessa che propugna l'Isis. Fare cultura equivale a fare educazione: anche per questo si sta colpendo la scuola italiana. 

In realtà ci sarebbe un terzo mito da sfatare, il totem intoccabile, l'inviolabile idolo: quei genitori non stanno radicalizzando i figli. Quei genitori stanno semplicemente applicando alla lettera il Corano. Basta leggerlo: #busillisblog invita da sempre alla lettura del Corano, perché non ci siano dubbi sugli intenti non proprio cristallini del suo autore. Ma la Chiesa cristiana ha bruciato le streghe! Infatti: la Santa Inquisizione cristiana non ha fatto altro che islamizzarsi, o radicalizzarsi, o nazistificarsi. I tre termini sono sinonimi. Che poi i praticanti possano essere diversi non c'è dubbio: Shlinder era nazista, eppure ha salvato vite umane dai nazisti. Che la Chiesa abbia commesso delitti atroci è cosa certa, ma nei Vangeli Gesù non inneggia mai alla guerra. La sua forza è la parola. Il suo è un Dio pacifico (ma non scemo). Nel Corano Allah non ordina solo di ammazzare i nemici, ma di fare della donna quello che si vuole e tante altre amenità analizzate in dettaglio qui:  La balla dell'Islam moderato è, appunto, una balla. Ma se credete nell'Islam moderato per davvero, potete sempre fare finta di non avere letto.

Ma torniamo alla foto. L'avete osservata, dunque? Quegli indici alzati verso l'alto non lasciano adito a dubbi. Dietro a quelle dita c'è il Platone della Scuola di Atene di Raffaello. Non confondetevi col San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci, perché il San Giovanni di Leonardo è sorridente, beffardo, quasi irriverente, e il suo dito verso l'alto non è forse simbolo di spiritualità come si è soliti credere. I bambini sono camuffati dai ROS, ma sono sicuro che i loro volti non siano sorridenti. Piuttosto cupi, accigliati, orgogliosi o, forse più semplicemente, tristi. Tristi in quanto sottomessi. Scommetto che i loro occhi sono come quelli di chi crede di essere dalla parte del giusto, sempre, di chi punta allo spirito per cancellarsi e cancellare la vita propria e altrui. In altre parole, kamikaze, gente che pensa che il Mondo delle Cose valga meno di un fantomatico Mondo delle Idee. Cervelli in fuga (dalla terra).